Sitemap | FAQ |

La Matassina

Tel. +039 0444 975671 | E-Mail mail@lamatassina.it


Macro Fibra polimerica strutturale GRAMINFLEX®

ECCEZIONALE FIBRA STRUTTURALE IN POLIESTERE (PE) O POLIPROPILENE (PPE) ALTA TENACITÀ ADDITTIVATO.

Le macrofibre polimeriche Graminflex®, prodotte dalla nostra azienda, si dividono in 2 tipologie:

GRAMINFLEX® PE 30/40 eccezionali macrofibre prodotte in poliestere estruso a fibre orientate stirate.

GRAMINFLEX® PPE 30/40 macrofibre polimeriche prodotte in polipropilene alta tenacità additivato. 

Entrambe le macrofibre hanno lo scopo di migliorare la resistenza a flesso trazione del calcestruzzo.

Le fibre Graminflex fungono da elemento con azione di cucitura tra i lembi delle fessure per questo le fibre diventano efficaci e migliorano le prestazioni del calcestruzzo ad avvenuta fessurazione della matrice. Tale effetto cucitura garantisce anche un’elevata resistenza residua a trazione dopo la microfessurazione della matrice cementizia, detta tenacità.
Il calcestruzzo fibrorinforzato con fibre polimeriche, definito FRC (Fiber Reinforced Concrete) è caratterizzato da un comportamento elastico, lineare fino alla rottura.
Per questo è frequentemente utilizzato nella realizzazione di pavimentazioni industriali (in sostituzione alle reti elettrosaldate nel contrastare la propagazione delle fessure) elementi prefabbricati e spritz-beton.
Le fibre polimeriche Graminflex permettono di migliorare la duttilità del conglomerato nella fase successiva all'innesco del fenomeno fessurativo e di aumentare la tenacità del calcestruzzo.
Inoltre, migliorano sensibilmente anche la resistenza del calcestruzzo a:

  • flessione;
  • trazione;
  • a taglio.

 Altri pregi del calcestruzzo fibrorinforzato con le fibre Graminflex sono:

  • elevata leggerezza;
  • elevata resistenza meccanica;
  • elevate resistenza alla corrosione;
  • elevata coibenza termica;
  • elevate proprietà dielettriche e amagnetiche.

 

DOSAGGI

I dosaggi normalmente impiegati per le macrofibre strutturali polimeriche devono essere tali da garantire una presenza continua del fibrorinforzo all'interno della matrice cementizia (normalmente variano da 3 a 5 kg/m³).

L'adesione alla matrice cementizia migliora anche in funzione della forma della fibra (tanto più è a contorno sagomato tanto più è efficace) e della superficie.
Per questo, la fibra polimerica Graminflex ha tutta la superficie corrugata ed intarsiata da ambo i lati ed è sagomata alle estremità a doppia uncinatura, caratteristica che la rende un prodotto unico ed esclusivo nel mercato e consente di massimizzare l’ancoraggio della fibra alla pasta cementizia, migliorando sensibilmente le caratteristiche meccaniche allo sfilamento.

foto geometrica della fibra

 

Mod. Fibra Materiale




Art. GRAMINFLEX PE 30 Poliestere estruso a fibre orientate-Lungh.30 mm
Art. GRAMINFLEX PE 40 Poliestere estruso a fibre orientate-Lungh.40 mm
Art. GRAMINFLEX PPE 30 Polipropilene alta tenacità addittivato-Lungh.30 mm
Art. GRAMINFLEX PPE 40 Polipropilene alta tenacità addittivato-Lungh.40 mm

 

L'uso delle fibre polimeriche strutturali Graminflex risulta inoltre esser più vantaggioso e conveniente rispetto all'armatura convenzionale perché riduce i tempi di posa in cantiere.

Le fibre, infatti, possono essere introdotte direttamente nell’autobetoniera, senza l’utilizzo di particolari attrezzature per la distribuzione e carico.

 

VANTAGGI

  • incremento della duttilità del calcestruzzo;
  • aumento della resistenza a flessione e all’urto;
  • elevata duttilità alla struttura;
  • efficacia antiritiro;
  • ottima resistenza alla fatica ed ai carichi dinamici;
  • elevata adesione alla matrice cementizia del calcestruzzo;
  • riduzione della dispersione a terra delle fibre e ottimo aggrappaggio meccanico alla pasta cementizia nei cls proiettati;
  • ottima pompabilità;
  • ottima resistenza a trazione (fino a 800 MPa) e basso peso specifico (pertanto, elevato numero di fibre/kg.);
  • distribuzione omogenea nell’impasto (nessun problema di appallottolamento o nidi);
  • inalterazione nel tempo e mantenimento altissime prestazioni tecniche;
  • riduzione usura delle macchine impiegate per cls proiettati (es. tubi, camice, pistoni, ugelli);
  • riduzione dei costi di posa in cantiere.

 

 

CAMPI D’APPLICAZIONE

Il calcestruzzo fibrorinforzato viene utilizzato diffusamente in tutte quelle costruzioni, in parziale o totale sostituzione dell’armatura metallica tradizionale, dove si vuole limitare la fessurazione della matrice cementizia per effetto, ad esempio, del ritiro o dei carichi esterni.

Le fibre Graminflex, inoltre, sono state studiate per sostituire la rete elettrosaldata e la fibra d’acciaio nelle pavimentazioni industriali soggette ad alto rischio di corrosione.

Tra le applicazioni più diffuse ci sono:

  • pavimentazioni industriali e commerciali (magazzini, officine, aree di stoccaggio e movimentazione merci etc…);
  • prefabbricazione (cabine, tubazioni, frangiflutti, plinti di fondazione a bicchiere, pannelli murari, pozzetti per acquedotti e fognature, silo, etc.);
  • parcheggi, piste aeroportuali, autostrade, piazzali di sosta e barriere autostradali;
  • sostituzione parziale o totale dell’armatura primaria e delle reti metalliche nelle pavimentazioni in calcestruzzo;
  • solette e strutture a sezione sottile;
  • costruzione di dighe e opere idrauliche;
  • banchine e porti (ideale in presenza di salsedine e acque acide);
  • confezionamento di calcestruzzi refrattari soggetti a forti stress termici;
  • malte a ritiro compensato;
  • getti di strutture destinate ad assorbire urti e/o per resistenza a fatica, ed elevati carichi statici e dinamici;
  • spritz beton;
  • rinforzo di pareti rocciose.

 

CERTIFICAZIONE CE

Le fibre Graminflex dispongono di marcatura CE soddisfando i requisiti previsti dalla norma UNI EN 14889-2 (polimerica).
Ad ogni fornitura vengono rilasciati la Certificazione CE e la Dichiarazione di Prestazione del Prodotto.

 
IMBALLO
Sacchi di nylon su pallet.

 

 

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI